Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

Pubblicata risoluzione su cumulabilità contributi pubblici sisma e superbonus

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la risoluzione n.28/E con cui fornisce chiarimenti in merito alla cumulabilità tra contributi pubblici per la riparazione o ricostruzione per i danni occorsi in seguito ad eventi sismici e la detrazione di cui all'articolo 119 del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34 (decreto Rilancio).

In particolare, l’Agenzia ha osservato che già con la risposta n. 61 ad una istanza di interpello (link), pubblicata il 19 febbraio 2019, è stato chiarito che il diritto alla predetta detrazione non viene meno anche nell’ipotesi di interventi realizzati su un immobile per il quale in precedenza sono stati concessi contributi pubblici.

Con la citata risposta n. 61 del 2019 si è ritenuto applicabile, anche con riferimento ai contributi erogati a seguito degli eventi sismici del 2009, il principio della compatibilità tra i contributi per la ricostruzione privata e il sismabonus, sancito dall'Ordinanza n. 60 del 31 luglio 2018, emanata dal Commissario Straordinario del Governo ai fini della ricostruzione degli edifici distrutti o danneggiati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016 nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria (link).

Inoltre, l’Agenzia ha sottolineato che sempre nella risposta n. 61 è stato precisato che il principio di compatibilità tra i contributi pubblici e le agevolazioni fiscali non viene meno non solo con riferimento agli eventi sismici del 2016 e 2017, regolati dalla Ordinanza n. 60 del 2018, ma anche laddove il contributo sia stato erogato negli anni 2009 e 2010 in relazione ad interventi già eseguiti per la riparazione di edifici danneggiati dal sisma del 6 aprile 2009.

Il testo della risoluzione è disponibile a questo link: https://bit.ly/3nuXJx1


Asset Publisher Asset Publisher